West Nile Virus: scattano i provvedimenti per Milano e Piacenza. Segnalati casi in Romania e Serbia

A seguito del riscontro di positività per West Nile Virus (WNV) in un donatore residente a Lacchiarella (MI) e in un campione di zanzare nel comune di Castelvetro Piacentino (PC), le Strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali della Lombardia e dell’Emilia Romagna hanno disposto l’introduzione degli esami NAT per WNV per tutte le donazioni di sangue ed emocomponenti effettuate nella province di Milano e Piacenza.

Inoltre, sono stati segnalati casi confermati di malattia da WNV nei distretti di Braila, in Romania, e di Belgrado, capitale della Serbia.

Pertanto, il Centro Nazionale Sangue ha stabilito l’applicazione su base nazionale dell’esclusione temporanea per 28 giorni dei donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte in queste zone.

Elenco completo delle sospensioni per WNV (in ordine cronologico)

Distretti di Braila (Romania) e Belgrado (Serbia)Provincia di PiacenzaProvincia di MilanoProvincia di PaviaProvincia di NovaraProvincia di MantovaProvincia di OristanoRegioni dell’Arcadia e dell’Argolide (Grecia) e Distretto Centrale (Israele)Province di Padova e VeronaProvince di Bologna e FerraraProvince di Brescia e CremonaProvince di Rovigo e VeneziaProvince di Modena e RavennaProvincia di Reggio EmiliaProt. n. 1230.CNS.2017_Indicazioni per la sorveglianza e la prevenzione della trasmissione trasfusionale dell’infezione da WNV – Stagione estivo-autunnale 2017

Fonte: AVIS Nazionale