West Nile Virus, sale ancora il numero delle province interessate dalle misure di sicurezza. Nuova circolare per Asti

Sale a 27 il numero delle province italiane interessate dalle misure di sicurezza per contrastare il West Nile Virus. Una nuova circolaredel Centro nazionale sangue, infatti, dispone il provvedimento per il territorio di Asti a seguito del riscontro di positività riscontrato in un donatore di sangue nella provincia di Alessandria. Nonostante questo le misure sono state estese anche per l’altra provincia piemontese.

La segnalazione è arrivata dalla Struttura di coordinamento per le attività trasfusionali della Regione Piemonte e, come per gli altri territori interessati, gli ultimi erano stati Monza e Brianza, Sondrio,Sassari, Rovigo,Varese,Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli e Verona, i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella provincia di Asti dovranno sottoporsi – ove possibile – al test WNV NAToppure dovranno osservare un periodo di sospensione dalla donazione di 28 giorni.

Al momento le misure preventive, come risulta dalla tabella sinotticadel Cns, si applicano alle province di: Alessandria, Asti, Bergamo, Bologna, Brescia, Cremona, Cuneo, Ferrara, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Monza-Brianza, Novara, Padova, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, Rovigo, Sassari, Sondrio, Torino, Varese, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli e Verona.

Fonte: AVIS Nazionale