Presentato a Roma il primo rapporto Istat sulle persone con disabilità

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, è stato presentato il rapporto Istat “Conoscere il mondo della disabilità”, durante un’iniziativa promossa dall’Inail, il Comitato Italiano Paralimpico e l’Istat, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Secondo la fotografia di Istat sono circa 3,1 milioni le persone in Italia che a causa di problemi di salute, hanno gravi limitazioni che gli impediscono di svolgere normali attività quotidiane.

Si tratta del 5,2% della popolazione italiana, di cui la metà circa sono ultra 75enni e 990.000 di essi sono donne. In Italia sono circa 2 milioni e 300 mila le famiglie nelle quali vive almeno una persona con limitazioni gravi. Le Regioni nelle quali il fenomeno è più diffuso sono Umbria e Sardegna (l’8,7% e il 7,3% della popolazione). Le isole sono al primo posto con un’incidenza del 6,3% della popolazione contro il 4,8% registrato in Veneto, Lombardia e Valle d’Aosta.

Nella popolazione compresa tra i 15 e i 64 anni è occupato solo il 31,3% di coloro che soffrono di gravi limitazioni contro il 57,8% delle persone del resto della popolazione, emerge dal rapporto Istat, che evidenzia, inoltre, che le persone con disabilità sono in prevalenza occupate nel settore della Pubblica Amministrazione. Soltanto il 43,5% delle persone con limitazioni dispone di una rete di relazioni, un valore assai inferiore a quello relativo al resto della popolazione, 74,4%.

“Le persone con disabilità rappresentano un giacimento di qualità, energie e risorse di cui il Paese spesso si priva perché non li mette nelle condizioni di esprimerle”, ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della presentazione del primo rapporto Istat sulla disabilità.

Anche AVIS ha voluto ricordare la ricorrenza del 3 dicembre con un post sulle proprie pagine social.

Fonte: AVIS Nazionale