Pasqua 2020, il videomessaggio di auguri del presidente di AVIS Nazionale Gianpietro Briola

Un videomessaggio per ringraziare tutti i donatori e i volontari dell’impegno profuso in questo periodo, reso difficilissimo dall’emergenza Coronavirus, e inviare gli auguri di buona Pasqua.

Così il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, ha voluto manifestare la propria vicinanza e riconoscenza in vista di quella che, come lui stesso ha definito, sarà la festa «più particolare e inaspettata per ciascuno di noi. Il Coronavirus ha rivoluzionato le vite di tutti. Ha scandito nuovi ritmi e dettato nuove esigenze. L’impegno che AVIS e tutti i donatori hanno profuso in queste settimane è stato impagabile. La risposta agli appelli per garantire la continuità di tutto il sistema sanitario nazionale è stata straordinaria. Ci ha reso ancora una volta orgogliosi del nostro essere volontari e di rappresentare un vero e proprio patrimonio di solidarietà e cittadinanza attiva a favore di chi ha più bisogno».

Nel messaggio il presidente ha poi voluto ribadire come la donazione di sangue e plasma rappresenti un’azione che, in quanto garanzia di nuova vita e nuova speranza per chi la riceve, vada nella stessa direzione del significato di Pasqua di resurrezione: «Un’azione d’amore per migliaia di pazienti emofilici, talassemici, leucemici o con malattie rare. È la Pasqua di chi deve sottoporsi a un intervento e, grazie al sangue, ha la possibilità di ricevere trasfusioni durante l’operazione. È la Pasqua di noi donatori che, quotidianamente, senza ricevere nulla in cambio, continuiamo a far sì che tutto questo non finisca».

Fonte: AVIS Nazionale