Emergenza Coronavirus, sospese le attività associative di AVIS e le assemblee comunali

Stop alle attività associative che interessino più persone e rinvio delle assemblee comunali. Sono alcune delle disposizioni inviate da AVIS Nazionale alle altre sedi dell’associazione a seguito dell’emergenza Coronavirus e delle conseguenti restrizioni.

Nonostante non siano state emesse nuove misure di sicurezza da parte del Centro nazionale sangue dopo la circolare del 20 febbraio e il presidente Gianpietro Briola avesse fatto il punto rispetto ai donatori di sangue rassicurando sulla sicurezza del nostro sistema trasfusionale, poco fa è stata inviata la comunicazione ufficiale a tutte le Avis italiane.

Questo il testo della circolare: “Carissimi Presidenti, a seguito dell’emergenza Coronavirus e delle conseguenti restrizioni adottate dalle Regioni interessate, con la presente si dispone che siano sospese le attività associative che interessino più persone e in particolare le assemblee comunali sono da rinviare a nuova data e dovranno essere riconvocate entro il 31/3/2020 e comunque prima delle rispettive assemblee provinciali. Tali indicazioni sono valide per le Regioni ove siano emanate tali ordinanze. Per le restanti Regioni si raccomanda di svolgere le assemblee come già programmate e di evitare manifestazioni che coinvolgano assembramenti”.

Fonte: AVIS Nazionale