Disponibile sul sito il Bilancio sociale 2018

E’ disponibile sul sito di AVIS Nazionale il Bilancio sociale 2018 di AVIS.

Il documento vuole illustrare in che modo AVIS, inteso come ente e come “istituzione” nel suo insieme, genera un valore sociale attraverso un operato che si sviluppa in diversi piani in termini sia di multilevel governance, che di distribuzione territoriale. Allo stesso tempo un secondo obiettivo del documento consiste nel fornire le evidenze in merito alle azioni, alle risorse, alle responsabilità e ai risultati, messi in atto da AVIS Nazionale.

Le 116 pagine del Bilancio sociale illustrano scopi e attività dell’associazione, mettendo in evidenza – anche attraverso grafici e tabelle – le attività scolte, i risultanti ottenuti e il valore aggiunto offerto alle comunità.

Le parole del presidente nazionale, Gianpietro Briola, nella prefazione, aiutano a comprendere meglio le ragioni della pubblicazione:

“Perché un documento di questo tipo? Certo, dal 2020 il Bilancio sociale – secondo la riforma del terzo settore – diventerà obbligatorio per alcune categorie di Organizzazioni di volontariato e per molte nostre sedi. Non può però essere solo un’imposizione di legge la spinta alla redazione del testo. Ci devono essere motivazioni più profonde, a partire dalla voglia di rendicontare tutti gli ‘stakeholders’ (portatori d’interessi) sulle nostre attività e con lo scopo di migliorarci e rispondere in modo ancora più efficiente ed efficace alla nostra mission.

Nello specifico del nostro bilancio sociale abbiamo cercato di delineare attività e valori fondanti dell’Associazione in ciascuno dei principali settori di intervento (organizzativo in rete, medico, sanitario, sociale, relazionale, formativo, comunicativo, ricerche e studi, progetti, ecc.) In tutto ciò, la valorizzazione della rete è stato il filo rosso conduttore. La ricchezza di AVIS e del suo capitale sociale consiste infatti nell’attività quotidiana solidale e altruistica di decine di migliaia di volontari e donatori. Tra le pagine di questa pubblicazione, cerchiamo anche di delineare l’Associazione del futuro.

Un futuro – come ho ricordato anche nell’Assemblea generale del 2019 – che deve essere visto come progetto e disegno comune. Dobbiamo avere la consapevolezza che AVIS cresce e “vince” nell’unità e in un dialogo sereno e costruttivo”.

Per l’elaborazione del Bilancio sociale è stato formato un gruppo di lavoro che ha contribuito in modo fattivo e propositivo alla stesura finale. Un ringraziamento speciale va a:

Alberto Argentoni (Avis Regionale Veneto, Consigliere nazionale), Luciano Franchi (Avis Regionale Toscana, Consigliere nazionale), Gino Foffano, (Referente Avis Regionale Veneto), Renzo Angeli (Referente Avis Regionale Emilia Romagna), Lamberto Zappacosta, (Referente Avis Regionale Lombardia), Franco Rizzuti, (Referente Avis Regionale Calabria), Bernardino Lauretani (Referente Avis Regionale Marche), Maruska Fusini (Avis Regionale Emilia Romagna, Consigliere nazionale).

Il documento è stato realizzato con il supporto tecnico – metodologico di Confinionline e il progetto grafico di Kudu srl.

Fonte: AVIS Nazionale