Coronavirus, aumenta la disponibilità di globuli rossi nelle regioni. Il Cns: «Importante programmare e prenotare le donazioni»

Una “significativa disponibilità di globuli rossi in molte regioni e province autonome”. È quanto è stato riscontrato attraverso la bacheca di Sistra dal Centro nazionale sangue, grazie alla massiccia risposta dei donatori agli appelli istituzionali lanciati nelle score settimane.

Lo spiega la circolare emanata venerdì 20 marzo dallo stesso Cns e diretta agli assessorati regionali alla Sanità e ai responsabili delle strutture di coordinamento per le attività trasfusionali delle regioni e province autonome.

Come si legge nel testo, “si rafforza la raccomandazione di proseguire l’attività di raccolta del sangue e degli emocomponenti esclusivamente in modo programmato, attraverso la chiamata-prenotazione dei donatori. Nell’interesse dei 1800 pazienti che quotidianamente vengono trasfusi, si rende necessario garantire un flusso continuo e costante delle donazioni anche nelle prossime settimane”.

Fonte: AVIS Nazionale