82^ Assemblea generale: la cronaca della seconda giornata tra delegazioni e terzo settore

Seconda giornata dei lavori dell’82ma Assemblea generale di AVIS dedicata principalmente agli interventi delle 22 delegazioni delle Avis regionali (21 regioni e province autonome e l’Avis Svizzera).

Le relazioni hanno spaziato sui diversi aspetti della vita associativa delle singole regioni (sanitario, trasfusionale, sociale) e su una valutazione dell’operato di AVIS NAZIONALE.

Nel pomeriggio si è svolto il dibattito su “Le Associazioni di Volontariato e la riforma del Terzo Settore. Un nuovo statuto per l’Avis del futuro”.

Relatori sono stati Luca Degani e Luca Gori (vedi anche schede in fondo alla pagina).

Ai delegati, Degani e Gori hanno prospettato le scelte che AVIS NAZIONALE (ma anche le sedi locali) dovranno compiere alla luce della riforma del terzo settore, muovendosi – come ente di terzo settore – attraverso le caratteristiche delle organizzazioni di volontariato e la nuova figura della rete associativa nazionale.

Un dibattito che è già partito con i gruppi di lavoro di AVIS NAZIONALE e che proseguirà fino alla scadenza prevista per legge del 3 febbraio 2019 per adeguare lo Statuto.

Luca Degani

Laureato in Giurisprudenza nel 1992, ha conseguito un Master in “Direzione di Azienda Sanitaria” nel 2011.

È titolare dello Studio Legale Degani, specializzato in legislazione sociosanitaria e No Profit, Risk Management e applicazione del D.Lgs. 231/01.

È Presidente di UNEBA Lombardia, Vice Presidente di Fondazione ESAE, membro del CdA di Fondazione Progetto Arca Onlus e Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica, nonché di diversi OdV.

È docente di dritto sociosanitario, autore di libri e numerosi articoli giuridici, relatore a convegni. Partecipa in qualità di esperto a Tavoli Tecnici in materia sociosanitaria.

Luca Gori

Laureato in giurisprudenza, dal giugno 2017 è il coordinatore dell’area di ricerca TESSERE – Terzo settore sussidiarietà e regole, una area di ricerca, istituita presso la Scuola Superiore Sant’Anna, che sviluppa progetti di innovativi nell’ambito del Terzo settore, con un approccio giuridico

Dal 2008 al 2012 è stato componente del Gabinetto del Ministro per le riforme per il federalismo – Presidenza del Consiglio dei Ministri (Roma, Largo Chigi, 19), con incarico di consigliere giuridico nel settore legislativo del Ministero

Nel 2017 ha fatto parte del gruppo di lavoro governativo, istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, per la predisposizione delle Linee guida dei bilanci sociali degli enti del Terzo settore e per la definizione delle modalità di coinvolgimento dei lavoratori nell’impresa sociale, nell’ambito dell’attuazione della riforma del Terzo settore.

E’ autore di oltre cinquanta pubblicazioni in ambito giuridico-costituzionalistico, sulle principali riviste del settore.

Fonte: AVIS Nazionale